Partita doppia.

Mi scuso se ultimamente ho un pò trascurato il blog, ma ho un periodo complicato.

Detto questo, vorrei parlarvi di alcune cose, cominciando dalla partita doppia, che in questi giorni mi hanno spiegato (stò facendo un corso) e che ho capito con una certa difficoltà, lo ammetto, ma poi ci sono arrivato. In effetti non capivo perchè complicarsi cosi la vita, ma poi sono arrivato alla conclusione che  se anche se il ragionamento che ne alla base è sensato, la partita doppia è di scarsa utilità reale; non serve, come io superficialmente pensavo, per dire se un’azienda “funziona” o meno, ma per poter controllare i bilanci, i movimenti economici di una azienda. Ora, questo mi dice che la contabilità appartiene a quelle materie che hanno un loro fascino, che non è sicuramente minore della loro discutibile utilità, ma che servono a poco, fatto questo provato dalla altrettanto discutibile utilità dei revisori contabili, .come le ripetute traversie di grandi aziende e banche hanno sempre dimostrato.

Semplicemente se la contabilità fosse davvero utile, non ci sarebbero fallimenti ne truffe:  mi spiego meglio, non è che sia la contabilità di per se non serva, ma la sua utilità dipende dalla validità dei dati che gli vengono consegnati, e già qui si discute dell’onestà dei soggetti coinvolti, ma e come c’insegna la storia, la variabilità di questi dati è talmente alta e soggetta a, perdonate il gioco di parole, a valutazioni soggettive, che alla fine tende a diventare tutto molto aleatorio. Come ho detto all’inizio, anzi è scritto sulla foto “di copertina”, l’economia si basa sul concetto di “valore”, e questo è soggetto ad innumerevoli, individuali, variazioni , che rendono assai difficile, se non impossibile, fare un vero bilancio.

Un esempio banalissimo per spiegarmi meglio: in fase d’inventario avere in magazzino delle scarpe vecchie, fuori moda di quanto se ne abbassa il valore? Avendo un immobile, quanto lo si valuta? Se gli affari vanno bene vale 10 , ma se gli affari vanno male e devo svendere? Crediti? Qualcuno ha parlato di crediti? SSSSSSSSSHHHHHHHHHHHHH. dogo-canario-el_1

Non svegliate il can ( banche? chi ha parlato di banche? io no. Cosa sono le banche?)che dorme (che non è un pincher nano, ma un dogo da presa canario).

 

PS. Non nego che la contabilità ha una sua utilità, qualche conto bisogna pur farlo, ma come possano certe società contabili e di revisione essere cosi ricche, non lo capisco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *